APPRODI FUTURI

RASSEGNA DI CINEMA E TEATRO TRA SCIENZA E FANTASCIENZA

Spettacoli, proiezioni, workshop, sport e altri eventi

Due anni e mezzo fa dalla Cina arrivavano notizie di un virus potente, percepito come una minaccia remota. Proprio qualche mese dopo, invece, con il lockdown e tutto quello che ne è seguito, si è capito quello che stava realmente accadendo: eravamo tutti parte di uno scenario da film di fantascienza e nel mezzo di una pandemia.

E proprio in questo momento di crisi abbiamo compreso fino in fondo l’importanza dell’ arte performativa nella società, portatrice di bellezza, emozioni, gioia, entusiasmo, capace di fornire chiavi di lettura del presente e spunti di riflessione per il futuro.

"Quale è il confine della scienza e la linea di demarcazione tra progresso tecnologico e sviluppo umano e sociale? Come la tecnologia sta cambiando l’uomo e le sue abitudini? Lo sviluppo è sostenibile e inclusivo? Come si sta trasformando la società?"

Direzione artistica di Lorenzo Acquaviva.

PROGRAMMA IN CORSO:

21/22/23
24 SET
TEMBRE

ore 20:30

Sala Bartoli

Trieste 

> Acquisto biglietti

Interi € 12
Ridotti € 10 (riservati agli under 26 – over 65)

PSY – Ombre abbaglianti APPRODI

PSY – Ombre abbaglianti

Il nuovo spettacolo di Lorenzo Acquaviva e Gigi Funcis targato Approdi Festival: un noir steampunk per attori e ologrammi, tra teatro, cinema ed esperienza immersiva.

Teatro, visual mapping, fantascienza, steampunk: dopo il successo di Libra nel 2021, dal 21 al 24 settembre alla Sala Bartoli del Teatro Rossetti di Trieste debutta in prima assoluta “PSY – Ombre Abbaglianti” il nuovo spettacolo per attori e ologrammi diretto da Gigi Funcis, con Lorenzo Acquaviva, Veronica Dariol, Giovanni Boni e Angelica Leo.

Il motore del racconto è brutalmente semplice: un assassino, delle indagini e dei sospetti.

Uno psichiatra lavora con la sua assistente per creare il profilo del serial killer che terrorizza la città. Le indagini della polizia portano a vicoli ciechi e c’è chi comincia a sospettare che – sotto alla lunga catena di omicidi – ci sia un’enorme menzogna, forse troppo grande per essere accettata.

In una Trieste alternativa dei primi del novecento, la società è totalmente dipendente da

farmaci. In un sanatorio, un dottore e la sua assistente – aiutati da un arruffato commissario – cercano di unire i tasselli di una serie di delitti con gli strumenti di una criminologia ancora agli albori. Man mano che le vaporose indagini proseguono, un enorme dubbio comincia a farsi strada nella mente di qualcuno.

La compagnia

Lorenzo Acquaviva è un attore, produttore e organizzatore di eventi. Ha lavorato con Gabriele Salvatores, Marco Tullio Giordana, Liliana Cavani e preso parte a fiction televisive come “La Squadra”, “Un Posto al Sole” e “Il Commissario Rex”. È direttore del festival Approdi di Trieste. Ha prestato il volto all’intelligenza artificiale protagonista della storia video-teatrale “YISHI” ed è il protagonista di “LIBRA”, spettacolo ad alto impatto tecnologico.

Gigi Funcis Dalle Carbonare, classe 1981, è un regista, visual designer, musicista e informatico. Ha lavorato per Discovery Channel, Eastpak, RSI e presentato un concept album su Fibonacci a un convegno internazionale di matematica. Con esperienza in oltre quattrocento performance dal vivo, ha scritto e diretto “SPIRAL”, dramma apocalittico, “YISHI”, storia di un’intelligenza artificiale alle prese con un tentato omicidio e “LIBRA”, scritto assieme all’astrofisico Roberto Trotta.

Veronica Dariol si diploma come attrice alla Civica Accademia d’Arte Drammatica Nico Pepe di Udine nel 2018. Segue un corso di Alta Formazione in danza contemporanea presso la Compagnia Arearea. Fa parte della compagnia Artifragili, con sede a Trieste e con la quale lavora a diversi spettacoli. Nel 2019 viene selezionata e lavora come performer al Nabucco di Ricci/Forte al Teatro Regio di Parma.

Giovanni Boni si diploma alla Civica Scuola del Piccolo Teatro di Milano nel 1974. Partecipa, in qualità di attore e di regista, alla creazione di molti spettacoli prodotti dal Gruppo della Rocca. Tra i vari, ha lavorato con Marcucci, Piovani, Guicciardini e De Bosio. Protagonista di molti spettacoli, tra cui “Fuochi”, “Il deserto dei tartari”, “L’ultima notte di Giordano Bruno” e “Il funerale di Neruda”, a livello internazionale ha presentato spettacoli in Francia, Germania, Argentina, Uruguay e Cile.

Giulia Corallo è un’antropologa, autrice, costumista. È una dei fondatori dell’associazione culturale Rancurarte, attiva nella produzione e nell’organizzazione di eventi teatrali, tra cui le quattro edizioni del Festival Teatrale Itinerante “Teatro tra i piedi”. Ha curato i costumi e collaborato alla scrittura del dramma distopico “Spiral” e del thriller video-teatrale “YISHI”. È coautrice, assieme al regista Funcis e all’astronomo Roberto Trotta, della storia multimediale “LIBRA”.

 In collaborazione con Il Rossetti: Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.

SET TEMBRE

Trieste

> Acquisto biglietti

Interi € 8
Ridotti € 5 (riservati agli under 26 – over 65)

Con la testa fra le stelle

L’astrofisico Luca Tornatore e l’attore Lorenzo Zuffi portano il pubblico all’interno di un format di disseminazione scientifica, un seminario/conferenza interattiva teatrale, basata sul modello del ciclo di apprendimento Kolb sul tema dell’intelligenza artificiale. Questa conferenza spettacolo è particolarmente rivolto ai giovani: al pubblico saranno forniti dei visori VR Oculus per seguire e disegnare una mappa delle stelle per orientarsi nella complessità del nostro cielo. In questo modo si vuole costruire un approccio innovativo e inclusivo alla divulgazione del patrimonio culturale scientifico.

SETTEMBRE/ DICEMBRE

Polo Giovani Toti

Trieste

Laboratorio
Fahrenheit 451

Progetto rivolto ai giovanissimi, nella prospettiva di rafforzare il sostegno alle famiglie coinvolgendo la popolazione in età infantile e adolescenziale, finalizzato al raggiungimento di risultati nel settore film literacy e reading literacy.  Prendendo spunto dal romanzo Fahrenheit 451 e della sua trasposizione cinematografica, il laboratorio si concentra sulla parte finale dell’opera: quella in cui un gruppo di uomini, fuggiti da una società repressiva dove tutti i libri vanno eliminati e bruciati, vive ai limiti della civiltà e custodisce il patrimonio letterario dell’umanità tramandando i libri a memoria. 

Si tratta di un laboratorio in cui i ragazzi vengono coinvolti nella scelta di un libro da approfondire e “interpretare” (la mise en espace verrà realizzata all’interno del Festival Approdi).

Eventi trascorsi:

Il festival Approdi si è svolto a Trieste dal 2 al 6 agosto, se clicchi sull’immagine scopri quali sono gli spettacoli che abbiamo proposto.

Questi tutti gli eventi passati del cartellone di Approdi Futuri:

SAB 7 MAGGIO

ore 17:00
Piazza Ponterosso
Trieste 

Iscrizione online
e sul posto con donazione libera devoluta a “Atleti anche noi”.

Ore 18:00 partenza
Distanza: 4 km

Corsa degli Eroi

La “Corsa degli Eroi”

 

La “Corsa degli Eroi” è una gara podistica non competitiva in cosplay e in maschera per adulti e bambini la cui unica regola è essere mascherati. Lungo i suoi 4km di percorso, con partenza e arrivo da piazza Ponterosso, sfileranno di corsa supereroi, maschere e personaggi, l’unico limite sarà la fantasia dei partecipanti.

L’obiettivo di questa festa di corsa è quello di celebrare gli eroi e le eroine della pandemia e delle sfide affrontate negli ultimi due anni. Le quote di iscrizione e le offerte libere saranno devolute ad “Atleti anche noi”, il progetto di Trieste Atletica per la promozione dello sport per bambini e ragazzi con autismo e disabilità intellettivo relazionali.

In collaborazione con Trieste Atletica.

Le foto della Corsa degli Eroi:

20/21 e 26/27/28 MAGGIO

ore 20:00
Kleine Berlin
Trieste 

Acquisto biglietti

Prenota cliccando sulla data prescelta: 
Ven 20/05Sab 21/05
Gio 26/05Ven 27/05 (ore 18), Ven 27/05Sab 28/05

Interi € 12

Ridotti € 10 (riservati agli under 26 – over 65)

– diritti di prevendita esclusi –

Max 40 persone a rappresentazione.

Ritorna “La Zona” con una nuova edizione!

In occasione di Approdi Futuri, il 20 e 21 maggio, e il 26, 27, 28 maggio 2022 torna in scena con una nuova edizione “La Zona”, spettacolo di teatro immersivo e itinerante, che ha come protagonisti Giovanni Boni, nei panni dello scrittore, Lorenzo Acquaviva in quelli dello stalker e Lorenzo Zuffi in quelli dello scienziato.

“La Zona” è uno spettacolo liberamente tratto da “Stalker”, uno dei più celebri film di fantascienza, girato nel 1979 dal regista e sceneggiatore russo Andrej Tarkovskij.

In questa messa in scena ambientata nelle gallerie della Kleine Berlin, i rifugi antiaerei scavati nel corso della II Guerra Mondiale, il pubblico compirà un suggestivo viaggio assieme agli attori nel buio delle gallerie sotterranee alla ricerca della stanza dei desideri…

Vi sono dei luoghi sulla terra dove forme di vita aliena hanno soggiornato. In questi posti, tra i vari reperti lasciati dagli extraterrestri, vi è una sfera d’oro, contenuta in una stanza che sembra possa esaudire i desideri umani. Gli stalker sono degli uomini “speciali” che hanno come missione quella di individuare le persone meritevoli di essere portate nella Zona.

Approdi_La-Zona_ Kleine Berlin

Produzione: Festival Approdi con la collaborazione de La Cappella Underground
Regia teatrale: Giovanni Boni e Lorenzo Acquaviva
Regia video: Diego Cenetiempo

NB: Sarà uno spettacolo interattivo: venite con il vostro smartphone!

Si segnala che la temperatura all’interno delle gallerie è di 17 gradi costanti, si consiglia pertanto un abbigliamento adeguato.

Il trailer de La Zona

Le foto de La Zona

DOM 5 GIUGNO

ore 20:30
Teatro Miela
Trieste 

> Acquisto biglietti

Interi € 10

Ridotti € 8 (riservati agli under 26 – over 65)

l'ultimo uomo della terra effetto brama trieste

Effetto Brama sonorizzano il cult “L’ultimo uomo della Terra” con Vincent Price

Lo scenario è quello dell’Eur a Roma. Qui si muovono i personaggi di “L’ultimo uomo della Terra”, film cult di fantascienza del 1964, girato da Ubaldo Ragona e con protagonista Vincent Price: una storia di zombie, vampiri e virus, che si svolge tra le maestose costruzioni dall’architettura modernista, tra mistero e ricerca del vaccino per sconfiggere l’epidemia. Liberamente tratto da “I Am Legend” di Richard Matheson.

Effetto Brama 3B

La formazione degli Effetto Brama è composta da:- Laura Agnusdei, sax tenore ed elettronica
Stefano Pilia, chitarra elettrica e sintetizzatore
Giulio Stermieri, organo e sintetizzatore.

Stefano Pilia, diploma al Conservatorio di Bologna, è un chitarrista che passa dalle pagine di musica contemporanea alle collaborazioni con rock band come i Massimo Volume, gli Afterhours di Manuel Agnelli e la cantante maliana Rokia Traorè.

Dagli studi classici arriva anche la compositrice e sassofonista bolognese Laura Agnusdei, che vive in Olanda, e si è perfezionata al prestigioso lnstitute of Sonology a L’Aia e incide per tantissime etichette discografiche, come l’inglese The Tapewom.

Giulio Stermieri, attivo nella scena jazz nazionale con le band Aparticle e Yabai, coniuga l’amore per la tradizione pianistica afroamericana con la sperimentazione sulle tastiere e con l’elettronica.
Nell’ambito del pop di ricerca, Stermieri è tastierista di Tristitropici, band del cui omonimo EP di debutto ha curato anche la produzione.

Effetto Brama suoneranno mentre sullo schermo scorreranno le immagini di “L’ultimo uomo della Terra”, diretto da Ubaldo Ragona e Sidney Salkov, interpretato dalla star del cinema dell’orrore Vincent Price e da Franca Bettoia, l’attrice che diventerà poi la moglie di Ugo Tognazzi.

Il progetto Effetto Brama è nato all’interno dei laboratori Soundtracks, curati da Corrado Nuccini, con la collaborazione, tra gli altri di Enrico Gabrielli, con il desiderio di formare giovani musicisti capaci di confrontarsi con il linguaggio cinematografico, sia quello contemporaneo, sia classico.

In collaborazione con La Cappella Underground
e Bonawentura/SOUND&VISION/Teatro Miela.
A cura di Gianluca Jazza Guerra

Le foto di Effetto Brama

VEN 10 GIUGNO

ore 21:00
Chiesa Evangelica Luterana
Trieste 

Acquisto biglietti

Interi € 8

Ridotti € 5 (under 26 – over 65)

JAZZA DOG STAR MAN TRIESTE

Jazza (electrosacher) musica “Dog Star Man” di Stan Brakhage

Dog Star Man è una serie di corti del regista di culto Stan Brakhage, il suo film più emblematico e noto. Non c’è trama né storia, ma una scansione temporale divisa in un Prologo e dei Frammenti: la nascita della coscienza, il ciclo delle stagioni, l’opposizione umano-natura. Un contesto cosmico di immagini solari e di stelle, di un rapporto sensuale e una nascita, di cellule e paesaggi, in un vortice di immagini, suggestioni, sovrimpressioni, graffi, pennellate, e metafore della visione. Un’autentica avventura della percezione.

Jazza--foto-di-Lara-Perentin copia

Ho visto molti dei film abbaglianti Stan Brakhage e ho provato il desiderio di metterli a confronto con la musica che suono come Dj. Tradire Brakhage e sonorizzare Dog Star Man. Fare ballare i corpi assieme alle immagini. Operare un dialogo tra cinema e musica, tra spettatori e clubbers. Creare una tessitura di immagini e suoni che ballano, come chiedeva Brakhage.

In collaborazione con La Cappella Underground,
a cura di Gianluca Jazza Guerra.

12/13
GIUGNO

ore 18:00
Sala Luttazzi – Porto Vecchio
Trieste 

Acquisto biglietti 12 giugno

Acquisto biglietti 13 giugno

Interi € 8
Ridotti € 5 (riservati agli under 26 – over 65)

Il “Golem, creatura creante” di Diana Höbel

«Il Golem è una leggendaria creatura forgiata dall’uomo, non del tutto umana – manca della parola, della sessualità, e di volontà propria – ma all’uomo molto somigliante.

Sono diversi i significati insiti nell’atto di “creare” un Golem: nelle prime versioni del mito, di matrice ebraica, esso è un atto di imitatio Dei, segno del desiderio dell’uomo di avvicinarsi a Dio. Nelle versioni successive, e poi entrate nell’immaginario popolare, questa creazione diventa un atto di sfida a Dio, un peccato di hybris destinato ad essere punito: quasi sempre il Golem si ribella al suo creatore, provoca danni, finché non viene “disattivato”.
Nel nostro spettacolo siamo andati alla ricerca delle analogie tra il mito antico e le sue più recenti incarnazioni: i tanti Golem-androidi in letteratura, in teatro e in cinema, e poi nella realtà, dagli odierni Golem-robot fino al Golem inteso come Intelligenza Artificiale.

L’evento è inserito nella rassegna “Una Luce sempre Accesa” della Sala Luttazzi presso il Magazzino 26 di Porto Vecchio.

Di e con Diana Höbel con la consulenza di:
Stefano Ruffo – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati
Alessio Ansuini – Area Science Park
Valerio Orlandini – Conservatorio di Firenze
Nicola Straffelini – compositore
Claudio Rastelli – compositore

Una produzione Amici della Musica di Modena per Festivalfilosofia 2020

MER 15
GIUGNO

ore 16:30

SISSA

Trieste 

> Richiedi il tuo biglietto gratuito

Seminario sull’Intelligenza Artificiale “Strange Days”

Matematica Applicata per la sostenibilità: dati, modelli, calcoli, intelligenza artificiale per un mondo più sostenibile.
Gruppo di ricerca del Prof. Gianluigi Rozza, SISSA mathLab
 

Il progresso tecnologico risulta essere sostenibile solo quando incentrato sullo sviluppo umano e sociale. Quando l’obiettivo reale diviene il cambiamento della società inteso come miglioramento e innovazione, allora la trasformazione si può definire inclusiva.

I gemelli digitali rappresentano il culmine di questa sinergia. Essi integrano modelli, dati, simulazioni al fine di permettere lo sviluppo in tempi relativamente rapidi e a costi accessibili (e basso dispendio di energia). La matematica applicata sta attraversando un momento di grande interesse, con l’acquisizione di un ruolo centrale  nell’innovazione.
 

La tecnologia risulta così sempre più integrata nella società, e l’impegno speso nel creare modelli sempre più fedeli al reale fornisce un riscontro tangibile, quando il calcolo ad alte prestazioni e l’intelligenza artificiale vengono messi a sistema a formare complessi prototipi virtuali, connessi alla controparte reale dalla quale sono stati ispirati.

Vengono forniti esempi di innovazione sostenibile a livello industriale, ma anche in ambito medico e ambientale. Dati, modelli e intelligenza artificiale grazie ai moderni calcolatori contribuiscono a un’idea di innovazione sostenibile. 

L’evento in forma di dialogo vede la partecipazione di giovani ricercatori della SISSA, vengono forniti esempi di progetti legati alla sostenibilità. 

VEN 17 GIUGNO

ore 21:00
Chiesa Evangelica Luterana
Trieste 

> Acquisto biglietti

Interi € 8
Ridotti € 5 (riservati agli under 26 – over 65)

Le Warrego Valles sonorizzano “Il gabinetto del dottor Caligari” – ESCLUSIVA APPRODI

DAS CABINET DES DR. CALIGARI
Regia: Robert Wiene
Sceneggiatura: Carl Mayer e Hans Janowitz
Scenografie: Hermann Warm, Walter Reimann, Walter Rohrig
Decla Film – Berlino, 1919

Live computer soundtrack: Warrego Valles

Proiezione di “Das Cabinet des Dr. Caligari” di Robert Wiene nel restauro digitale curato dalla Cineteca di Bologna con una nuova ed esclusiva sonorizzazione a cura del progetto sloveno Warrego Valles.

Scritto poco dopo la fine della prima guerra mondiale, il capolavoro espressionista di Robert Wiene rappresenta al pubblico un sonnambulo capace di predire il futuro.

Rispondi anche tu all’imperativo del film: Du musst Caligari werden! Diventa Caligari!

Warrego Valles è il progetto elettronico delle produttrici, dj e attiviste queer slovene Nina Hudej (SHAPE artist 2018) e NinaBelle: come la struttura geologica della superficie di Marte da cui prendono il nome, le due artiste esplorano le orbite tra musica da club cutting edge e l’elettronica sperimentale. 

Dopo l’Ep “Location Off” nel 2017 e il loro album di debutto “Botox” del 2018, entrambi pubblicati per l’etichetta indipendente Kamizdat, la loro ultima produzione “save as” continua a sfidare i limiti di genere per affermarsi nel campo della club culture. 

Warrego Valles Trieste Der kabinet

Le Warrego Valles gestiscono il Club Monokel  (sede del ŠKUC-LL), la cui storia risale alle origini della zona culturale autonoma di Metelkova e della lotta per i diritti della comunità slovena LGBTQ.

In collaborazione con La Cappella Underground,
a cura di Gianluca Jazza Guerra.

MAR 21 GIUGNO

ore 21:00

Civico Museo Sartorio
Largo Papa Giovanni XXIII, 1
Trieste 

> Acquisto biglietti

Interi € 8
Ridotti € 5 (riservati agli under 26 – over 65)

JesterN Laser Drawing Watch the Sound and Listen to the Light Alberto Novello

JesterN Laser Drawing
Watch the Sound and Listen to the Light
– In Trieste Estate 2022

Alberto Novello usa il suono del suo sintetizzatore modulare per controllare la luce laser e creare forme sinuose con colori vividi. Laser Drawing è un’improvvisazione audiovisiva completamente analogica che lega suono e luce in una vera esperienza sinestetica per il pubblico. Lo chiama “Ascolto Visivo”: un modo più profondo di comprendere il suono grazie alla sua visualizzazione attraverso la luce.

Incredibile, magnifico lavoro!” ha commentato il pioniere della techno Richie Hawtin.

Alberto Novello a.k.a. JesterN è un artista multimediale, scienziato e compositore. Il suo principale ambito di attività si basa sulla creazione di architetture multimediali probabilistiche, al limite tecnologico tra instabilità ed errore. Ultimamente il suo interesse si e’ spostato da sistemi digitali verso circuiti analogici sperimentali riadattati e/o decontestualizzati.

Le opere e performance di Alberto Novello, sono state presentate in festival nazionali ed internazionali di rilievo per la musica contemporanea come Centro Pompidou Parigi, Amsterdam Dance Event, Venezia Biennale, New York Computer Music Festival, Bozar Bruxelles, Rewire Festival Den Haag, Impuls Tanz Vienna, Dom Moskow, Seoul International Music Festival, Emu Fest Roma, Monaco Electroacoustique, Teater des Flors Barcelona, Serralves em Festa Porto, August Tanz Berlin tra gli altri.

In collaborazione con La Cappella Underground,
a cura di Gianluca Jazza Guerra.

L’evento è inserito nella rassegna “Trieste Estate 2022”.

29/30
GIU

ore 21:30

Museo storico e il Parco del Castello di Miramare

Trieste 

> Acquisto biglietti 29/06

> Acquisto biglietti 30/06

Interi € 15
Ridotti € 12 (riservati agli under 26 – over 65)

LIBRA UNA STORIA FUTURA
LIBRA UNA STORIA FUTURA

 

Libra: una storia futura

Basata su un soggetto dell’astrofisico Roberto Trotta, LIBRA è una storia raccontata tramite attori in scena, ologrammi e un imponente visual mapping su tre facciate del castello di Miramare, partner del progetto assieme a SISSA. La realizzazione ha coinvolto più di trenta persone tra attori, videomaker, musicisti e visual artist.
 
In un futuro prossimo, il cielo è oscurato dai satelliti artificiali di una multinazionale. Virgil, supervisore dell’azienda, scopre misteriosi fotogrammi nelle pubblicità che sembrano collegati a una bizzarra sindrome collettiva di cui soffre anche sua moglie. Basterà l’aiuto di un’adolescente e un’intelligenza artificiale per trovare la soluzione al problema?
 
LIBRA UNA STORIA FUTURA
 
Lorenzo Acquaviva, attore protagonista già alla terza collaborazione con il regista, è affiancato dalla giovanissima Lucrezia Fantini, da Davide Rossi della compagnia triestina Artifragili e da un attore del tutto singolare: l’intelligenza artificiale olografica ED44, modellata digitalmente sulle sembianze del famoso astronomo Ed Krupp, che ha contribuito al progetto dall’America. 
 
Decine di partecipazioni virtuali elaborate da Gigi Funcis animeranno la parete olografica, tra cui spiccano quelle di Carlo Rovelli e Piergiorgio Odifreddi. Le proiezioni sul castello – mai tentate prima di LIBRA – sono state create da Federico Petrei (Deltaprocess), veterano del visual mapping.
 
La parte musicale curata dagli Eterea Post Bong Band è stata arricchita dai contributi di Enrico Gabrielli (Afterhours, Calibro 35) e Nicola Manzan (Baustelle, Ligabue).
 
LIBRA UNA STORIA FUTURA BICE-6
 
Regia: Gigi Funcis
Soggetto: Roberto Trotta
Sceneggiatura: Gigi Funcis, Giulia Corallo
Attori in scena: Lorenzo Acquaviva, Lucrezia Fantini, Davide Rossi
 
Attori video: Luciano Roman, Igor Horvat, Davide Dolores, Giuseppe Di Simone, Paolo Fagiolo, Marta Dalla Via, Lorenzo Zuffi, Anna Zago, Lucia Dalle Carbonare
 
Con l’amichevole partecipazione di Carlo Rovelli, Piergiorgio Odifreddi, Ed Krupp
 
Una produzione Vitamina T / SISSA / Miramare / Regione FVG
 

Scarica foto e video nella nostra pagina media:

Seguici sui nostri canali social:

Per altre comunicazioni scrivi alla email info@approdifuturi.it

Approdi Futuri è un evento realizzato con il il contributo della
Regione Friuli Venezia Giulia
 attraverso il Bando di Ripartenza Cultura e Sport.

Restart FVG

Direzione artistica: Lorenzo Acquaviva
Produzione: Giampaolo Andreutti 
Amministrazione: Barbara Desiante, Agi Zapart
Stampa e Social Media: Gianluca Guerra
Illustrazione: Jan Sedmak

Partner tecnico

APPRODI FUTURI è organizzato da:

In collaborazione con:

SISSA official logo_0
PAG_CMYK_grande_scritta
TSCVB_OR_COL
logo_oats

APPRODI FUTURI è una manifestazione che nasce dal festival Approdi.
Qui sotto puoi vedere i programmi delle edizioni precedenti del festival che ritornerà anche quest'anno ad agosto.

Illustrazione © Jan Sedmak
APPRODI 2019
APPRODI 2020
APPRODI 2021