Musical Art

Giulio Masieri presenta il suo nuovo spettacolo di audiopainting, ovvero una performance in cui la tela è un medium fra l’artista e il pubblico, uno schermo del quale è l’artista a detenere il controllo e a decidere cosa lasciarci scorgere del suo pensiero, dei suoi sentimenti e della sua anima.

“Penso che l’artista debba esplorare tutti i mondi possibili per crescere e creare qualcosa di nuovo. Ho deciso, quindi, di unire la passione per la musica, che coltivo da anni, alla pittura. L’arte deve essere l’espressione più intima dell’uomo e nella mia cerco sempre di trasmettere qualcosa alle persone che assistono alle mie performance”.

Mosso da questo pensiero, l’artista ha ideato e costruito una grande tela collegata a sensori che permettono di “suonarla”: infatti funziona come un pianoforte verticale, nel quale ogni punto corrisponde a una nota o a più note, attivate da un meccanismo basato sul sistema della leva e della pressione. Il colore viene steso con pennelli, rulli, spatole, mani nude ed è il contatto stesso con la tela a creare un suono che accompagna ogni gesto dell’artista, variando a seconda della zona sottoposta a pressione e alla forza del tocco.


Artista: Giulio Masieri
con accompagnamento di Luca GrizzoRoberto (Drumo) Vignandel